Il Vaticano II, riferimento per la ‘nuova evangelizzazione’ - Gilles Routhier - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

Il Vaticano II, riferimento per la ‘nuova evangelizzazione’

digital Il Vaticano II, riferimento per la ‘nuova evangelizzazione’
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2011 - 6
titolo Il Vaticano II, riferimento per la ‘nuova evangelizzazione’
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 06-2011
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Lo scorso 4 marzo sono stati pubblicati i Lineamenta in preparazione al prossimo Sinodo dei Vescovi che si terrà nell’ottobre 2012 sul tema della ‘nuova evangelizzazione’. Sul significato di questa espressione pare opportuno avviare un approfondimento, anche per sottrarla ad un uso generico. ll prof. Gilles Routhier, docente alla Facoltà di teologia dell’Università Laval, Québec, in questo suo documentato studio intende precisare quale progetto e quale programma siano presupposti nella categoria di ‘nuova evangelizzazione’. Operazione possibile anzitutto riprendendo il ricco insegnamento di Giovanni Paolo II, che ha coniato l’espressione e ne ha approfondito il significato in relazione all’insegnamento del Vaticano II, con la sua sistematica attenzione ai destinatari dell’annuncio e al loro contesto. Perciò l’Autore può affermare che è proprio «questa visione del Concilio Vaticano II come annuncio del Vangelo in una forma adattata alla nostra epoca a essere a fondamento della nuova evangelizzazione». Conseguentemente: «Prendere il Concilio Vaticano II come criterio di orientamento della nuova evangelizzazione vorrà dire riappropriarsi di tale prospettiva e metterla in pratica oggi».