La Chiesa cattolica e il «cristianesimo di conversione». Un confronto istruttivo. II - Etienne Grieu - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

La Chiesa cattolica e il «cristianesimo di conversione». Un confronto istruttivo. II

digital La Chiesa cattolica e il «cristianesimo di conversione». Un confronto istruttivo. II
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2011 - 2
titolo La Chiesa cattolica e il «cristianesimo di conversione». Un confronto istruttivo. II
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 02-2011
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

In questa seconda parte del suo contributo (per la prima cfr. 1/2011, pp.18-29) p. Etienne Grieu S.J., dopo aver completato la descrizione del nuovo panorama religioso in Occidente, analizza le difficoltà oggi patite dalla Chiese tradizionali, spesso percepite come fredde e distanti dai credenti nonché frenate dal loro macchinoso apparato istituzionale. Tuttavia i limiti che obiettivamente appesantiscono il cammino delle grandi ‘Chiese popolari’ non segnano un declino inarrestabile. L’Autore, al contrario, ritiene che una nuova Chiesa sia in gestazione e possa ancora rappresentare una preziosa risorsa per il futuro. Ciò sarà possibile a patto di inventare un modo nuovo di declinare la vocazione delle grandi Chiese: se un tempo, cercando di gestire le società, le ‘Chiese popolari’ si sforzavano di infondere in esse elementi di una struttura mutuata dal cristianesimo, oggi il loro obiettivo primario dovrebbe essere quello di permettere che ognuno dei loro membri faccia esperienza della prossimità del Cristo, diventando esse stesse ambienti propizi all’esperienza spirituale. Ma ciò non significa affatto una riduzione intimistica della fede, come avviene nelle piccole comunità di convertiti. Piuttosto le grandi Chiese possono e devono far sentire una speranza per il mondo attuale, che va declinata dentro la società e la storia. L’articolo è apparso originariamente sulla rivista della Conferenza episcopale francese «Documents Episcopat», n. 8/2010.