Cieli nuovi e terra nuova. La creazione capolavoro imperfetto - Ambrogio Spreafico - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

Cieli nuovi e terra nuova. La creazione capolavoro imperfetto

digital Cieli nuovi e terra nuova. La creazione capolavoro imperfetto
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2011 - 6
titolo Cieli nuovi e terra nuova. La creazione capolavoro imperfetto
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 06-2011
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Com’è nato l’universo? Che senso ha il mondo? Quale il suo destino? Sono le domande ricorrenti dell’uomo di fronte al mistero della creazione. Questi interrogativi hanno fatto da sfondo al convegno In principio. Origine e inizio dell’universo, tenutosi lo scorso aprile presso l’Università Cattolica di Milano, dove ha preso la parola con l’intervento che qui riportiamo mons.Ambrogio Spreafico, vescovo di Frosinone- Veroli-Ferentino e noto biblista. La sua riflessione mette a fuoco il significato di interpellazione che la creazione ha nei confronti dell’uomo. Chiamato a vivere in un ‘capolavoro imperfetto’ a motivo della sua stessa condizione di peccato, l’uomo viene sollecitato a una collaborazione dinamica con l’intenzione del Creatore. Infatti, come insegna il racconto del diluvio, il peccato può innescare processi esattamente opposti alla creazione, il cui ordine fondativo viene distrutto proprio a causa del rimescolarsi di elementi prima separati dal sapiente ordinamento divino: «La violenza umana ha provocato un ritorno del cosmo al caos primordiale. Disordine etico e disordine cosmico non sono infatti separabili. Il primo incide irreparabilmente sul secondo».