Il tuo browser non supporta JavaScript!

Misericordia: «via che unisce Dio e l’uomo»

digital Misericordia: «via che unisce Dio e l’uomo»
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2016 - 3
titolo Misericordia: «via che unisce Dio e l’uomo»
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 03-2016
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

In quest’anno giubilare veniamo continuamente sollecitati a convertire il nostro cuore al centro della fede cristiana, quella misericordia di Dio che si è rivelata nel Figlio Gesù. Da qui può prendere rinnovato slancio la vita della Chiesa e di ciascun credente. Ma non va dato per scontato che cosa significhi e implichi la misericordia di Dio. È reale infatti il rischio della retorica ‘buonista’: «Oggi è facile – sostiene qui Don Roberto Repole, docente di Ecclesiologia presso la Facoltà Teologica di Torino e presidente dell’Associazione teologica Italiana – incorrere nella tentazione di svilire quella stessa misericordia inquadrandola nell’orizzonte di un umano a proposito del quale non si dovrebbe più distinguere il bene dal male e non si potrebbe prospettare alcun cammino di crescita e di cambiamento». Al contrario, la misericordia è volta a sanare libertà e volontà umane che, rinchiudendosi in se stesse, finiscono per autodistruggersi; essa può fare in modo che ognuno, aprendosi nella conversione a Dio, si rivolga con misericordia ai fratelli. Al cospetto della misericordia divina non è quindi indifferente il modo di vivere del singolo: la sua gratuità disinteressata «non può venire compresa nel senso dell’indifferenza al fatto che l’uomo possa distaccarsi dal peccato, possa cambiare, possa sviluppare una relazione filiale con Dio».