Matrimonio e bene comune - Luca Diotallevi - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

Matrimonio e bene comune

digital Matrimonio e bene comune
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2012 - 10
titolo Matrimonio e bene comune
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 10-2012
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Il saggio di Luca Diotallevi, docente di Sociologia all’Università di Roma TRE, interroga il senso dell’istituto matrimoniale a partire dall’interesse pratico della sua relazione col bene comune. L’approccio consente di superare polarizzazioni ideologiche a proposito di un tema di grande attualità che spesso non trova una trattazione che ne colga l’intimo nesso con l’edifi cazione della civitas, cioè con la sua valenza nel costruire quei beni che sono indispensabili al vivere dei membri di una società. L’indagine sulla relazione tra bene comune e i caratteri del matrimonio messi in luce dal Magistero della Chiesa cattolica mostra come il matrimonio sia una condizione non sufficiente ma necessaria al bene comune e quindi come sia impossibile concepire e perseguire un bene comune che non contempli anche il riconoscimento e la tutela dei diritti dell’istituzione matrimoniale. L’Autore si dichiara convinto che questo sia il corretto approccio al tema del rilievo civile del matrimonio. Annoverare il matrimonio «dentro la lista corta e varia degli elementi costitutivi del bene comune, definisce questo e conferisce forza a quello. […] Al contrario, impropri e infondati eccessi non fanno altro che gettare sospetto sul matrimonio e contemporaneamente impoveriscono o banalizzano la nozione di bene comune».