Il tuo browser non supporta JavaScript!

Celebrare da cristiani nell’età secolare. Liturgia e spiritualità nel tempo del disincanto

digital Celebrare da cristiani nell’età secolare.
Liturgia e spiritualità nel tempo del disincanto
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2016 - 5
titolo Celebrare da cristiani nell’età secolare. Liturgia e spiritualità nel tempo del disincanto
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 06-2016
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Negli ultimi decenni abbiamo assistito a una rapida e pervasiva eclisse della funzione sociale del cristianesimo. Il fenomeno suscita numerosi interrogativi, fra i quali, non secondario, quello che investe il significato del celebrare da cristiani in un mondo secolare. Goffredo Boselli, liturgista, monaco della comunità ecumenica di Bose, mostra anzitutto come la particolare condizione dei credenti all’interno di una società secolarizzata costringa anche la liturgia dei cristiani ad andare all’essenza della sua funzione: rendere presente Dio in una società senza Dio. Nella seconda parte lo studio mostra come la liturgia, per divenire oggi realtà evangelizzante, sia chiamata a essere secondo il Vangelo. Per questo deve discernere quegli aspetti, retaggio di un tempo passato, che rappresentano ora un vero ostacolo all’evangelizzazione. Abbandonare un linguaggio ormai desueto e impenetrabile, ma anche alcune immagini di Dio non pienamente evangelizzate, sono passi necessari per dar vita a una liturgia in grado di dire nella società secolarizzata «che il Dio dei cristiani è presente nella storia non attraverso il braccio politico di un regno, non grazie alla protezione dei potenti di questo mondo, a una legislazione civile e ancor meno grazie a un progetto culturale, ma solo e unicamente grazie alla fede della sua comunità che confessa la sua presenza nella storia».