E il Paradiso? Riabilitarci a immaginare quanto ci è promesso - Giovanni Cesare Pagazzi - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

E il Paradiso? Riabilitarci a immaginare quanto ci è promesso

digital E il Paradiso?
Riabilitarci a immaginare quanto ci è promesso
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2018 - 10
titolo E il Paradiso? Riabilitarci a immaginare quanto ci è promesso
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 11-2018
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Di Paradiso e di resurrezione si parla sempre di meno: «L’attesa fiduciosa del Paradiso – afferma don Cesare Pagazzi, teologo di Lodi e membro della redazione – non sembra essere il primo affetto della Chiesa, dei battezzati e dei pastori». Questa afasia non rende però giustizia alla nostra vita concreta, anche a quella più benedetta, che sempre invoca un compimento. Forse dobbiamo imparare di nuovo ad aspettarci da Dio il meglio, che non è ancora accaduto, il suo grazie, il suo premio. Per immaginare il Paradiso andrebbe onorata la ‘carne’, la nostra condizione comune di creature, con la sua bellezza e il suo limite. Il Nuovo Testamento infatti, per descrivere il compimento della storia, utilizza immagini tratte dalla vita quotidiana: la tavola, la festa, la casa ospitale, la città, il raccolto. Già lì è anticipato e promesso il Regno: sono i luoghi amati dagli uomini e da Dio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento