Tempo di prova e cammino di fedeltà. La buona notizia di una famiglia riconciliata - Franco Giulio Brambilla - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

Tempo di prova e cammino di fedeltà. La buona notizia di una famiglia riconciliata

digital Tempo di prova e cammino di fedeltà. La buona notizia di una famiglia riconciliata
Articolo
Rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
Fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2005 - 5
Titolo Tempo di prova e cammino di fedeltà. La buona notizia di una famiglia riconciliata
Autore
Editore Vita e Pensiero
Formato Articolo | Pdf
Online da 05-2005
Issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Non di rado la parola ecclesiastica rivolta agli sposi cristiani risuona con accenti inadeguati: è questa l’esperienza di molti pastori che seguono coppie in situazioni matrimoniali difficili. L’inconveniente spesso è dovuto all’indisponibilità di parole, codici e riferimenti persuasivi, capaci di illuminare i vissuti nei tempi bui. Vale la pena allora di percorrere con particolare attenzione l’itinerario tracciato da mons. Franco Giulio Brambilla, docente di Cristologia e Teologia sistematica alla Facoltà teologica di Milano. Istruito da una lunga pratica di accompagnamento e riferendosi alla suggestiva immagine del cammino nel deserto tratta dal capitolo 8 del Deuteronomio, l’Autore offre parole che esprimono il senso della vita a due nelle sue diverse stagioni: dalle meraviglie degli inizi, alla memoria delle origini, alla fatica della prova fino alla consapevolezza di ciò che davvero tiene in vita una coppia. La meditazione evita puntigliosamente il rischio della retorica, intessuta com’è da continui riferimenti alla concretezza della vicenda matrimoniale, anche nei suoi aspetti più duri e infelici. La buona notizia di una famiglia riconciliata è meta realmente perseguibile. A condizione che nei tornanti decisivi non manchino le parole che orientino la strada e che ad esse la libertà presti ascolto. Il testo riprende una relazione che l’Autore ha tenuto nell’aprile scorso a Grosseto in occasione di un convegno organizzato dall’Ufficio famiglia della Cei sul tema del perdono in famiglia.

Inserire il codice per attivare il servizio.