Il tuo browser non supporta JavaScript!

L’Eucaristia e il cenacolo. Una lettura teologica dell’Ultima cena di Leonardo da Vinci

digital L’Eucaristia e il cenacolo. Una lettura teologica dell’Ultima cena di Leonardo da Vinci
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2005 - 6
titolo L’Eucaristia e il cenacolo. Una lettura teologica dell’Ultima cena di Leonardo da Vinci
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 06-2005
issn 666666RIVISTACLERO (stampa)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Un capolavoro dell’arte universale letto nella prospettiva di una meditazione teologica: questo l’oggetto della relazione che l’Arcivescovo di Milano ha tenuto il 3 maggio scorso al Museo Diocesano di Milano e che qui riproduciamo quasi integralmente. L’Ultima cena di Leonardo, com’è noto, raffigura il momento in cui Gesù annuncia il tradimento di Giuda. Il genio di Leonardo sta nell’aver «trasformato la pittura in racconto. E non solo perché, come dicono molti interpreti, la scena è attraversata da un brivido drammatico, ma anche e soprattutto perché introduce tutti noi nel dramma: il dramma dell’amore rifiutato, del tradimento dell’amico e dell’abbandono dei discepoli». Così viene accolto il dono che Gesù fa di sé nel gesto anticipatore della cena pasquale. Ma il Signore non ritratta la sua dedizione di fronte al rifiuto: la conferma sino alla fine. È il mistero dell’Eucaristia, rivelazione della carità di Dio, donata definitivamente, senza pentimenti.