Il tuo browser non supporta JavaScript!

Con tutte le creature. Il cosmo nell’azione liturgica

digital Con tutte le creature. Il cosmo nell’azione liturgica
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2014 - 7-8
titolo Con tutte le creature. Il cosmo nell’azione liturgica
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2014
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Presentiamo qui gran parte della relazione che François Cassingena-Trévedy (monaco dell’abbazia benedettina di Saint-Martin de Ligugé e docente di liturgia presso l’Institut Catholique di Parigi) ha tenuto nel maggio scorso al XII Convegno Liturgico Internazionale su ‘Liturgia e cosmo’, presso il monastero di Bose. Il saggio analizza la profonda relazione della liturgia cristiana con il creato, con quanto eccede gli spazi fisici, solitamente ‘chiusi’, della celebrazione: dalle origini essa non è né sorda né cieca rispetto a quanto accade, vive, respira o semplicemente esiste al di fuori dell’ambito delimitato in cui si svolge. Con le sue liturgie nutrite dalla parola biblica e dalla tradizione antica, la comunità cristiana chiama in chiesa il mondo creato, convocandolo quasi come ‘concelebrante’, illustre ‘parrocchiano’. Quanto avviene in chiesa, dunque, non allontana dal mondo naturale, non isola da esso, ma prende «a piene mani l’aria, la terra, il cielo e il mare», abbraccia, «con tutta l’estensione della nostra corporeità, contrassegnata dal segno cosmico e salvifico della croce, il fuori in tutta la sua grandezza e bellezza». Anzi, la liturgia aiuta a guardare alla creazione con uno sguardo che la bonifica, la protegge, la consola di tutti i maltrattamenti, nella misura in cui sospende e vieta ogni impossessamento violento, ogni sfruttamento cieco, per sostituirvi il senso e il gesto del ‘prendere il cibo’ nell’azione di grazie.