Libri di Luigi Franco Pizzolato - libri Rivista del Clero Vita e Pensiero

Luigi Franco Pizzolato

Luigi Franco Pizzolato
autore
Vita e Pensiero

Luigi Franco Pizzolato è professore emerito di Letteratura cristiana antica all’Università Cattolica di Milano. Socio dell'Ateneo di Scienze, Lettere e Arti di Bergamo, è direttore della collana Studia Patristica Mediolanensia (VeP). È inoltre membro del Consiglio direttivo dell'Accademia di S. Ambrogio, socio ordinario non residente dell'Accademia di Archeologia, Lettere e Belle Arti della Società Nazionale di Scienze Lettere e Arti in Napoli, socio fondatore dell'Associazione di cultura politica "Città dell'uomo". Si è dedicato soprattutto allo studio degli autori cristiani del sec. IV, in specie latini, con volumi fondamentali su Ambrogio e Agostino.

Condividi:

Titoli dell'autore

La costruzione del Regno. Comune e distinto obiettivo del laicato e del ministero ordinato digital
formato: Articolo | LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2013 - 10
Anno: 2013
L’intervento del prof. Luigi Franco Pizzolato, già docente di Letteratura cristiana antica all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, fa eco al recente articolo (si veda il numero 7-8 della Rivista) di don Giuliano Zanchi che riproponeva con forza l’importanza del ruolo del laico nella missione della Chiesa. La riflessione si propone di riprendere l’impostazione conciliare della problematica laicale discutendola con l’aiuto della successiva elaborazione ecclesiologica al fine di superare l’originaria curvatura rivendicativa e il conseguente schema oppositivo. Il prof. Pizzolato propone infatti di pensare la distinzione dei ruoli di ministri ordinati e laici a partire dal comune compito della costruzione del Regno, che si propone come «la categoria unitaria decisiva per le sorti dell’umanità tutta e termine ultimo dell’avventura umana e cosmica». Da una parte quindi costruire la Chiesa implica l’accoglienza nella pastorale dell’atteggiamento laicale, dall’altra il compito del ministro ordinato «si esplica principalmente nel portare gradualmente il mondo – comprendendone le sue leggi – a partecipare alla costruzione della Chiesa e nell’insegnare le regole della laicità, lasciando spazio al laico per la costruzione del mondo e della città. È quindi possibile la declinazione d’una laicità comune, che nel ministro ordinato tenda primariamente alla costruzione della Chiesa e nel laico primariamente alla costruzione del mondo e della città».
€ 4,00
Oltre il familismo. Sulla responsabilità sociale della famiglia digital
formato: Articolo | LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2011 - 4
Anno: 2011
L’intervento del prof. Luigi Pizzolato, docente di Letteratura cristiana antica all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, propone alcune riflessioni sul tema familiare che a volte trovano poca risonanza. Infatti molti rivendicano giustamente dallo Stato una serie di attenzioni volte a tutelare la possibilità di un sano sviluppo della famiglia; meno energie vengono invece profuse nel sottolineare quei doveri di apertura e di cura sociale che pur appartengono a una visione personalistica della famiglia: la società civile, afferma l’Autore, può infatti essere intesa come la «dilatazione, per cerchi sempre più ampi ma concentrici, del rapporto d’amore che parte idealmente dalla famiglia e dalla sua origine amorosa tra uomo e donna». Invece oggi il ruolo civile della famiglia rischia di appannarsi fino a scomparire, riducendo la propria funzione a una cellula affettiva di compensazione e di rifugio. Si dovrebbe invece ricordare che «il senso della famiglia è altra cosa dal familismo, che commisura i valori propri all’interesse della stirpe e non mette la stirpe alla prova sui valori di servizio di costruzione della vita comune di tutti».
€ 4,00
L’irruzione del divino, la ricerca storica e il turbamento del lettore semplice digital
formato: Articolo | LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 5
Anno: 2009
Negli anni recenti sono stati pubblicati numerosi libri di taglio divulgativo su Gesù e le origini cristiane. In essi l’oggettività delle conclusioni della scienza storica sembra non lasciar spazio al divino, relegando il credente e la sua fede a uno spazio residuo e comunque avulso dai riferimenti alla storia, presupposta come incapace di ospitare il divino. In questo denso contributo il prof. Luigi F. Pizzolato, ordinario di Letteratura cristiana antica e preside della Facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università Cattolica di Milano, si propone di dissipare alcuni luoghi comuni legati alla divulgazione di temi complessi e di delineare correttamente potenzialità e limiti della ricerca storica e di quella teologica. Opera non facile a motivo dei presupposti teorici che stanno dietro il lavoro dello storico e dell’esegeta, che però non vengono dichiarati in queste opere.Vengono così semplificate le problematiche, generando incomprensione da parte di un pubblico di non specialisti, che non può avvertirle da sé e che però è il destinatario primo dell’operazione. L’autore invita a riscoprire la tensione tipica della fede cristiana che, pur irriducibile al ‘fatto’, intrinsecamente si riferisce alla storia, ‘luogo’ della rivelazione di Dio.
€ 4,00
Un dialogo immaginario. Agostino e Rousseau (con Proust) sul tempo digital
formato: Articolo | LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2005 - 1
Anno: 2005
Il contributo che segue ha un carattere senza dubbio inusuale rispetto agli articoli normalmente ospitati dalla Rivista. Il prof. Luigi Franco Pizzolato, ordinario di storia della letteratura cristiana antica presso l’Università Cattolica, propone qui un ‘dialogo immaginario’ fra tre grandi personalità della storia occidentale del pensiero, scelti a motivo della comune, alta riflessione sul senso della propria vicenda esistenziale, cifra della vicenda umana tutta. Ne scaturisce un dialogo interessante, che provoca il lettore a interrogarsi sul significato del tempo vissuto e della proiezione di sé nel futuro, un’occasione per riflettere su alcuni temi ‘di fondo’, solitamente trascurati per l’incalzare delle molte incombenze quotidiane.
€ 4,00