Parola, popolo, vittime. Carlo Maria Martini e gli ‘Anni di piombo’ - Silvia Meroni - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

Parola, popolo, vittime. Carlo Maria Martini e gli ‘Anni di piombo’

digital Parola, popolo, vittime.
Carlo Maria Martini e gli ‘Anni di piombo’
Articolo
Rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
Fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2022 - 2
Titolo Parola, popolo, vittime. Carlo Maria Martini e gli ‘Anni di piombo’
Autore
Editore Vita e Pensiero
Formato Articolo | Pdf
Online da 02-2022
Issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Da vent’anni Carlo Maria Martini ha lasciato la guida della Diocesi di Milano e da dieci il suo percorso terreno. I riverberi del suo importante ministero episcopale continuano però ad agire con forza. Lo attesta lo studio di Silvia Meroni, religiosa appartenente alle Ausiliarie diocesane milanesi, che si è a lungo occupata del tema per il suo lavoro di tesi magistrale. Martini dovette occuparsi di terrorismo soprattutto nei primi dieci, drammatici, anni del suo  episcopato e lo fece con una particolare energia e dedizione, mediante pronunciamenti pubblici e con iniziative private. Il saggio descrive questa complessa azione, leggendo come in essa si sia realizzato un attento discernimento del  momento storico, letto attraverso la Parola, approccio che mantiene inalterata la sua attualità e si pone come stimolo e riferimento per lo stile episcopale odierno. Martini incontrò vittime e assassini, sempre nella prospettiva di una  transizione verso il depotenziamento della violenza, ma soprattutto si prese a cuore le vittime, nella convinzione che, se resta irrinunciabile sul piano costituzionale perseguire con impegno la via del recupero e della conversione di  chi, come i terroristi, aveva scelto la strada della distruzione della vita altrui, rimane tuttavia aperto il tema della marginalizzazione delle vittime della violenza e della loro cura pastorale.

Inserire il codice per attivare il servizio.