Convertirsi all’amore. Riflessioni su «La morte del prossimo» di Luigi Zoja - Roberto Mancini - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

Convertirsi all’amore. Riflessioni su «La morte del prossimo» di Luigi Zoja

digital Convertirsi all’amore. Riflessioni su «La morte del prossimo» di Luigi Zoja
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2010 - 1
titolo Convertirsi all’amore. Riflessioni su «La morte del prossimo» di Luigi Zoja
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 01-2010
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Il contributo del prof. Roberto Mancini (docente di Filosofia teoretica all’Università di Macerata) inaugura un nuovo filone di articoli sulla Rivista, che segnalerà di volta in volta attraverso una recensione ragionata alcuni libri particolarmente utili a comprendere l’attuale clima socio-culturale. Si tratta di inviti alla lettura per aiutare nell’interpretazione di questo tempo così complesso e difficile da decifrare. Oggetto di queste pagine è il breve testo dello psicoanalista Luigi Zoja, La morte del prossimo, nel quale viene proposta una convincente fenomenologia della fine dei legami di prossimità nella società odierna, iperindividualista e consumista: un’analisi acuta e realistica di come si configurano oggi le relazioni umane in un’atmosfera sociale nella quale «gli altri non sono per noi altro che paesaggio ».