«Ero straniero». II. Suggestioni bibliche nel Nuovo Testamento - Matteo Crimella - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

«Ero straniero». II. Suggestioni bibliche nel Nuovo Testamento

digital «Ero straniero».
II. Suggestioni bibliche nel Nuovo Testamento
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2021 - 11
titolo «Ero straniero». II. Suggestioni bibliche nel Nuovo Testamento
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 11-2021
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Si conclude qui la pubblicazione dello studio di don Matteo Crimella, docente di Esegesi del Nuovo Testamento presso la Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale di Milano, sulla ‘stranierità’ nella Bibbia. Questa seconda parte del  contributo approfondisce due episodi neotestamentari, entrambi narrati in Mc 7, che hanno come protagonisti persone straniere: la donna siro-fenicia e il sordo farfugliante. Pagina centrale nella narrazione marciana che intende  rimarcare come anche i gentili siano toccati dall’offerta della salvezza: «I testi che abbiamo preso in considerazione – conclude don Crimella – ci permettono di comprendere che la fi gura del credente, in ambito biblico, si dà solo  come la figura di uno straniero. (…) Sicché la stranierità è una dimensione essenziale della vita cristiana qui sulla terra, segno autentico di una tensione verso il mistero di Dio».