Preti in corsia Covid. L’esperienza della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla - Giordano Goccini - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

Preti in corsia Covid. L’esperienza della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla

novitàdigital Preti in corsia Covid.
L’esperienza della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla
Articolo
Rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
Fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2022 - 9
Titolo Preti in corsia Covid. L’esperienza della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla
Autore
Editore Vita e Pensiero
Formato Articolo | Pdf
Online da 09-2022
Issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

L’emergenza sanitaria, che forse ci sta alle spalle, ha messo alla prova la Chiesa. Su queste pagine abbiamo speso molte parole cercando di decifrare gli esiti, non sempre esemplari, di questo esame della storia. Il presente contributo torna a riflettere in quello spazio del discernimento raccontando un’esperienza che risalta per la sua luminosità, e che testimonia della creatività con cui moltissime comunità hanno saputo far valere la loro concreta  vicinanza alle dure situazioni imposte da quei terribili momenti. In questo caso si tratta della laboriosa e ferma intenzione di garantire una presenza nel deserto relazionale in cui molte persone si sono trovate nel tempo della loro  ospedalizzazione. Sotto il titolo della rubrica Esperienze pastorali, don Giordano Goccini, prete della diocesi di Reggio Emilia-Guastalla, racconta una storia densa di affezioni e, proprio per questo, ricca di spunti pastorali sul senso del  ministero e della Chiesa: «Potremmo dire che più che amministrare sacramenti, siamo diventati un sacramento, cioè un segno reale, presente ed efficace della rete di affetti, dei legami di umanità e della solidarietà della comunità umana e cristiana. Talvolta il nostro arrivo ha rappresentato per qualcuno la visita di Dio».