Ripensare il celibato dei preti? - Giacomo Canobbio - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

Ripensare il celibato dei preti?

digital Ripensare il celibato dei preti?
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2016 - 9
titolo Ripensare il celibato dei preti?
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 10-2016
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

La questione del celibato dei preti, talvolta riproposta come rimedio al persistente calo delle vocazioni sacerdotali, è oggetto di approfondita riflessione in questo studio di mons. Giacomo Canobbio, docente di Teologia sistematica presso la Facoltà teologica di Milano. Premesso che la questione non attiene ai contenuti fondamentali della fede, il chiarimento non può che procedere nel rispetto del duplice e intrinseco riferimento alla ‘fedeltà alle origini’ e ai ‘segni dei tempi’. Questi ultimi sembrano sollecitare oggi la domanda se l’apertura a un ministero ordinato che non preveda il celibato sia più funzionale in ordine alla missione di evangelizzazione della Chiesa. Una risposta fondata, sostiene mons. Canobbio, non può limitarsi ad attribuire valore normativo né alla tradizione né alle urgenze della evangelizzazione; decisivo risulta il riferimento scritturistico: «Osservando con sguardo disincantato la storia si può dire che la decisione di legare ministero ordinato e celibato non è altro che attualizzazione di un dato di fatto presente nel Nuovo Testamento, benché questa decisione abbia tardato a essere presa in senso definitivo e anche una volta presa sia stata per alcuni secoli disattesa […] Nella scelta tra le due prospettive si deve ancora una volta richiamare la ragione fondamentale che ha portato alla decisione di ordinare soltanto uomini celibi: la dedizione totale alla causa del Regno nella imitazione di Cristo».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento