L’inferno in questione - Giacomo Canobbio - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

L’inferno in questione

digital L’inferno in questione
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 12
titolo L’inferno in questione
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 12-2009
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

L’approccio del cristiano ‘comune’ ai temi escatologici è fortemente cambiato negli anni recenti. Ciò vale in modo particolare per la dottrina dell’inferno, che ha risentito del più generale mutamento della visione di Dio, ora percepito più secondo la cifra della misericordia che della giustizia implacabile. Pensiamo sia quindi particolarmente utile offrire la possibilità di una seria ripresa teologica del tema, che dissolva l’ombra di scetticismo che lo vela, riducendolo a sopravvivenza di una sorpassata mentalità mitica o a retaggio di una religione della paura. Il contributo di mons. Giacomo Canobbio (docente di Teologia sistematica alla Facoltà teologica di Milano) si propone questo obiettivo anzitutto collocando la problematica nel quadro della sensibilità odierna, per poi rileggere il dato tradizionale con l’ausilio dei grandi teologi contemporanei che ne hanno favorito la ricomprensione. Capire che i «novissimi sono veramente l’aldilà dell’al di qua», ovvero il compimento del modo con il quale l’uomo determina la sua esistenza in rapporto al Dio della salvezza, è la premessa per comprendere il senso più profondo della dottrina dell’inferno: «Mantenere la responsabilità dell’uomo nella determinazione del suo destino ultimo, il quale non può venire “imposto” all’uomo se egli non vuole».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento