Armida Barelli, la «zingara del buon Dio» - Ernesto Preziosi - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

Armida Barelli, la «zingara del buon Dio»

digital Armida Barelli, la «zingara del buon Dio»
Articolo
Rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
Fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2022 - 3
Titolo Armida Barelli, la «zingara del buon Dio»
Autore
Editore Vita e Pensiero
Formato Articolo | Pdf
Online da 03-2022
Issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Sabato 30 aprile 2022, nel Duomo di Milano, verrà beatificata Armida Barelli (1882-1952). La sua biografia si presenta particolarmente ricca e contribuisce a definire il profilo di una donna di prima grandezza nel panorama italiano della prima metà del ‘900. Ernesto Preziosi, vicepostulatore della causa di beatificazione, ripercorre in questo studio i tratti salienti di una vita impegnata e feconda, che seppe interpretare l’originale femminile in chiave credente capace di offrire un contributo unico alla Chiesa del suo tempo: sia operando nella Gioventù femminile di Azione Cattolica a favore dell’emancipazione della donna, sia contribuendo alla fondazione e allo sviluppo dell’Università Cattolica e alla formazione liturgica popolare. «Questo intenso lavoro della Barelli, che l’accompagna per decenni fino al secondo dopoguerra, contribuisce in modo determinante da un lato al radicamento dell’Azione Cattolica in tutte le diocesi italiane, dall’altro a dare alle giovani e alle donne italiane una consapevolezza del proprio ruolo sociale e politico, che si manifesterà in modo eclatante nel percorso che conduce il Paese alla democrazia e alle scelte della Costituzione».

Inserire il codice per attivare il servizio.