La malaombra. A proposito di suicidio e qualità del legame sociale - Aldo Bonomi - Vita e Pensiero - Articolo Rivista del Clero Vita e Pensiero

La malaombra. A proposito di suicidio e qualità del legame sociale

digital La malaombra. A proposito di suicidio e qualità del legame sociale
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2010 - 2
titolo La malaombra. A proposito di suicidio e qualità del legame sociale
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 02-2010
issn 0042-7586 (stampa) | 2785-0846 (digitale)
€ 4,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Ogni anno circa un milione di persone nel mondo si toglie la vita; un caso ogni quaranta secondi, stando ai dati dell’OMS. I tentativi di suicidio sono stimati essere venti volte superiori a quelli portati a termine. Negli ultimi quarantacinque anni la percentuale di casi è aumentata del 60%. In tempi recenti il fenomeno riguarda sempre più i giovani ed è tra le principali cause di morte per le persone di età compresa tra 10 e 24 anni sia nei paesi sviluppati sia in quelli in via di sviluppo. La ‘malaombra’ colpisce anche nelle nostre comunità, specie nei territori alpini. Per questo la Caritas della diocesi di Como ha recentemente promosso in Valtellina una ricerca sul tema, tesa a indagare la percezione sociale del fenomeno. Il curatore dell’indagine, Aldo Bonomi, sociologo, direttore dell’Istituto di ricerca Aaster e consulente del Cnel, presenta qui alcune riflessioni a margine dei dati raccolti. Ne emerge un quadro che non può lasciare tranquilli, soprattutto a proposito dei disagi e delle fragilità che si insinuano nella vita quotidiana di ognuno, spesso determinati dai mutamenti economico-sociali che hanno investito quei territori. L’Autore indica anche alcune ipotesi di lavoro che la comunità ecclesiale potrebbe raccogliere per contribuire a dar vita a relazioni che integrino buoni legami sociali e benessere economico.