Il tuo browser non supporta JavaScript!

LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2013 - 11

digital LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2013 - 11
Fascicolo digitale
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo 11 - 2013
titolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2013 - 11
editore Vita e Pensiero
formato Fascicolo digitale | Pdf

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Non ci sono informazioni per questo prodotto

Sommario

Gesù, una grande lieta notizia
pagine: 3 Scarica
«Lumen Fidei»: un’enciclica tra due pontificati. Dalla «fede che dilata la ragione» allo «sguardo di Cristo in noi»
di Alberto Cozzi pagine: 21 € 4,00
Abstract
La chiusura dell’Anno della fede, inaugurato da Benedetto XVI e terminato da papa Francesco, è occasione propizia per riprendere la Lumen fidei, che di quest’anno e del passaggio di pontificato in esso accaduto rappresenta l’icona prospettica. Don Alberto Cozzi, docente di Teologia dogmatica presso la Facoltà teologica dell’Italia settentrionale, legge in questa chiave la recente enciclica ed evidenzia come sia caratterizzata da una «differenza di stile o di accenti nella continuità». Ritrova inoltre nel testo i segni di un’articolazione che, pur motivata dalla medesima intenzione di offrire ai nostri contemporanei risposte conformi alle istanze della «sana ragione», apre con fiducia alla capacità della fede stessa di far luce, riflesso in noi dello sguardo di Cristo. La prima enciclica di papa Francesco ci fa capire – afferma l’Autore – le sue preoccupazioni di inizio pontificato: la luce della fede, che illumina tutta la realtà, muove anzitutto da un cuore toccato dall’amore di Dio. Qui sta l’origine dello stile di Francesco, che sta aprendo alla fiducia e alla speranza il cammino della Chiesa in questo tempo.
La riforma dell’iniziazione cristiana dei ragazzi. Un possibile svolgimento del percorso
di Luca D. Fiocchi pagine: 27 € 4,00
Abstract
Prosegue la riflessione condotta da don Ugo Lorenzi – docente di Catechetica al seminario di Milano e alla Facoltà dell’Italia settentrionale – sull’iniziazione cristiana dei ragazzi. Nel primo contributo, (9/2013, pp. 565-590) l’Autore aveva illustrato sei punti qualificanti per un rinnovamento dell’itinerario dell’iniziazione. In questo secondo contributo viene tratteggiato, in forma di descrizione e quasi di racconto, un possibile svolgimento della parte iniziale del percorso, dal battesimo al primo anno di completamento dell’ICR con i bambini e le famiglie. Naturalmente si tratta di un’esemplificazione che offre un’immagine determinata di come progettare e realizzare un cammino di iniziazione nel concreto della realtà pastorale: gli spunti che il lettore potrà ricavare sono molteplici e persuasivi.
Libertà religiosa: il cambiamento di paradigma della «Dignitatis Humanae»
di Silvia Scatena pagine: 15 € 4,00
Abstract
Nel quadro delle celebrazioni dell’Anno costantiniano, si è tenuto lo scorso ottobre, presso l’Aula Magna della sede milanese dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, il convegno filosofico-teologico Religioni, libertà e potere. Dedicato al delicato e attuale problema della libertà religiosa, ha affrontato la questione da molteplici punti di vista. Presentiamo qui l’intervento della prof.ssa Silvia Scatena, docente di Storia contemporanea all’Università di Modena e Reggio Emilia. Il contributo ha offerto, nel quadro della sessione dedicata al rapporto fra religioni e istituzioni pubbliche, un profilo della complessa elaborazione della Dignitas Humanae, la Dichiarazione conciliare che ha profondamente rinnovato il linguaggio cattolico nell’affrontare il tema della libertà religiosa, dilatandolo oltre l’ambito del dialogo ecumenico e inaugurando un nuovo paradigma nel modo di porsi della Chiesa di fronte alle moderne società democratiche e ai loro valori fondanti. «Se l’idea della dignità dell’uomo, concepito a immagine del Creatore e chiamato a divenire figlio adottivo di Dio, apparteneva alla più originaria eredità della dottrina cristiana, la traduzione sociale e politica di tale dignità rappresentava evidentemente invece un decisivo elemento di svolta… La Dignitatis humanae stabiliva l’imprescindibilità del nesso fra questa stessa dignità e i diritti e le libertà nei quali la prima non può fare a meno di concretarsi: non c’è cioè un autentico riconoscimento della dignità della persona se questa non può effettivamente esercitare i diritti, dunque inalienabili, e le libertà che le sono propri».
La ricerca di Gesù. Il cammino del discepolo nel vangelo di Marco
di Antonio Torresin pagine: 12 € 4,00
Abstract
I personaggi dei vangeli, e in particolare di quello di Marco, sono interamente attraversati da una tensione ad avvicinare, scrutare e trovare Gesù. Nel suo suggestivo e acuto saggio don Antonio Torresin, presbitero della diocesi di Milano, analizza i molti movimenti di questi cercatori di Gesù, ritrovando le costanti di un’attrazione esercitata da moventi fra loro eterogenei e teologicamente contraddittori, che però Gesù accoglie e corregge, purificandoli e insieme valorizzandoli quali occasioni di conoscenza della sua singolare signoria. Fino alla passione Marco descrive il medesimo paradosso: chi lo confessa, subito dopo non lo capisce, e chi si mette sulla sua strada si trova sempre un passo indietro, perché egli resta imprendibile; solo in quel momento finale, «mentre elude ogni ricerca di carattere “captativo” e “regressivo”, si consegna ai nemici e agli amici (nel momento in cui lo rinnegano e lo tradiscono) perché solo come perdono e misericordia può essere trovato».
Permalink per :

Pinterest