Il tuo browser non supporta JavaScript!

LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 3

digital LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 3
Fascicolo digitale
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo 3 - 2009
titolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 3
editore Vita e Pensiero
formato Fascicolo digitale | Pdf

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Non ci sono informazioni per questo prodotto

Sommario

EDITORIALE: La crisi e l’essenziale
pagine: 2 Scarica
Giovani, cristianesimo e fede. La Chiesa italiana si interroga
di Luca Bressan pagine: 16 € 4,00
Abstract
Seppure senza mai raggiungere un grande livello di clamore, la questione giovanile occupa ormai da tempo il dibattito ecclesiale. Un mondo giovanile che si rivela sempre più oscuro e impermeabile ai tradizionali strumenti e percorsi di educazione alla fede predisposti dalle nostre istituzioni; una Chiesa che si scopre abitata da tante domande circa le possibili forme di incontro con i giovani di oggi, ma senza risposte sufficientemente condivise e di facile attuazione. Una simile situazione necessita l’istruzione di un dibattito che permetta al corpo ecclesiale di prendere le giuste distanze dai clamori e dalle emozioni dell’attualità, per reperire dentro la nostra tradizione gli strumenti per continuare a generare il futuro di cui la nostra fede ha bisogno. La nostra rivista ha deciso di partecipare a questo dibattito, e di alimentarlo. In questo numero ospitiamo l’intervento di don Luca Bressan (membro della redazione e docente di Teologia pastorale alla Facoltà teologica di Milano) che aiuta a costruire il quadro della problematica, mostrando le diverse dimensioni che la questione giovanile sta assumendo dentro la Chiesa italiana oggi. L’autore individua anche alcune piste attorno alle quali si va condensando il pensiero e l’azione del corpo ecclesiale, piste capaci di lasciar intravedere l’orizzonte, gli obiettivi e le forme delle azioni di pastorali giovanile nell’immediato futuro.
Il sofferto silenzio di Pio XII. II. Un contesto tragico
di Saverio Xeres pagine: 13 € 4,00
Abstract
Il comportamento assunto da Pio XII nei confronti dello sterminio degli Ebrei perpetrato dal regime nazista di Hitler durante la seconda guerra mondiale, è stato oggetto di un intenso e spesso concitato dibattito, anche per l’eccessiva esposizione mediatica di questioni ancora di difficile valutazione nell’ambito di un serio lavoro storiografico. Don Saverio Xeres ne ha dato conto, sia pure in maniera sommaria, nella prima parte dell’articolo (2/2009, pp.105- 117). In questa seconda parte si richiamano per sommi capi gli elementi più vistosi e problematici di quel «contesto reale dei fatti e delle condizioni» alla cui luce soltanto, come sottolineava l’antico collaboratore di Pio XII, Giovanni Battista Montini1, si può dare una valutazione meno frettolosa e superficiale delle sue scelte, quale don Xeres cercherà di delineare sul prossimo numero.
Lo straniero, ‘caso serio’ dell’incontro con l’altro
di Claudio Ciancio pagine: 16 € 4,00
Abstract
In questi ultimi anni la crescente presenza di stranieri nel nostro paese, e le problematiche che a essa si accompagnano, ha suscitato una pluralità di atteggiamenti, reazioni, considerazioni. Pubblichiamo qui un’interessante riflessione che affronta il tema dalla particolare angolatura filosofico-teologica, mostrando la complessità di una relazione che solo un approccio superficiale può ridurre a questione di ordinata integrazione. Il professor Claudio Ciancio, docente di Filosofia teoretica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università del Piemonte Orientale e Direttore del Centro Studi filosoficoreligiosi Luigi Pareyson di Torino, sostiene la tesi che affinché si dia relazione con l’altro è necessario che l’alterità non soltanto sia riconosciuta e rispettata, ma anche diventi paradossalmente momento positivo, costitutivo della stessa identità; processo che è strettamente connesso al ‘religioso’, che è essenzialmente legame con l’‘Altro’: «Solo avendo esperienza di Dio si è capaci di incontro con lo straniero».
«Beato quel servo…». Il percorso spirituale di un diacono
di Tiziano Civettini pagine: 8 € 4,00
Abstract
Nei fascicoli scorsi abbiamo ospitato una serie di articoli che ci hanno ‘raccontato’ come un testo (biblico e non) sia stato il motivo ispiratore dell’esperienza di alcuni presbiteri. Interviene ora Tiziano Civettini, diacono permanente della diocesi di Trento e Preside della locale Scuola diocesana di formazione teologica, descrivendo in che modo un brano scritturistico – Lc 12,41-43 – possa «essere presente nella vita con discrezione e continuità, plasmando l’atteggiamento del cuore». La narrazione mostra che gli ‘effetti’ di questa Parola non solo illuminano il senso di un percorso, ma diventino anche tracce di una spiritualità diaconale per questo tempo.
Bibbia e storia. Come leggere le Scritture?
di Carlo Porro pagine: 19 € 4,00
Abstract
Un corretto accostamento alla Scrittura, condizione per una sua fruttuosa lettura, richiede anche qualche conoscenza di ordine generale, soprattutto in rapporto alla ‘storicità’ dei testi biblici. È su questo tema che si diffonde l’articolo di Carlo Porro (docente di Teologia dogmatica presso il Seminario di Como), delineando un quadro chiaro e ordinato della questione. Dopo un rapido cenno agli sviluppi della ricerca biblica nel secolo scorso, l’Autore offre alcune indicazioni circa il carattere storico dell’Antico Testamento, sottolineando le problematiche più urgenti, e del Nuovo Testamento. Infine, il contributo richiama alcune regole pratiche in vista di una lettura della Bibbia che favorisca l’incontro con Dio nella preghiera.
Permalink per :

Pinterest