Il tuo browser non supporta JavaScript!

LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 10

digital LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 10
Fascicolo digitale
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo 10 - 2009
titolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 10
editore Vita e Pensiero
formato Fascicolo digitale | Pdf

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Non ci sono informazioni per questo prodotto

Sommario

EDITORIALE: Fraternità evangelica
pagine: 2 Scarica
La divina immaginazione. L’estro dell’agire di Dio nella creazione e nella storia
di Luciano Manicardi pagine: 18 € 4,00
Abstract
L’immaginazione, caratteristica dell’agire di Dio nella creazione e nella storia, è dimensione ineliminabile sia della scrittura biblica sia soprattutto della struttura dell’uomo che, in quanto imago Dei, è anche homo imaginans. Essa dà voce al linguaggio del desiderio umano, è anticipazione del futuro e invenzione di orizzonti, apre al pensiero di sé e della Chiesa al futuro; non è quindi attività oziosa o inutile. Obiettivo di questo contributo del monaco di Bose Luciano Manicardi è proprio di ribadire la dimensione teologica e antropologica della spesso bistrattata facoltà dell’immaginazione. Lo scritto è parte di un volume di prossima uscita1 (Sogni da prete, a cura di A. Sabatelli, EDB, Bologna) che raccoglie i risultati di una ricerca voluta dalla Facoltà Teologica Pugliese sulla condizione dei preti in Puglia. Inchiesta innovativa perché dedicata non soltanto all’acquisizione di dati empirici, ma a verificare se e come avviene l’immaginazione del futuro personale e della Chiesa da parte di presbiteri di diverse età e condizioni. In tempi di crisi, quando il futuro si colora delle tinte della minaccia, a fronte del rischio della riduzione funzionalistica del ministero presbiterale, ricordare l’essenzialità dell’immaginazione significa anche ridare fiato al primato del desiderio sulla costrizione rappresentata dai molti bisogni pastorali e affermare che l’uomo, e così anche il prete, è chiamato prima a creare che a fare. A essere creativo, più che esecutore.
Verità e libertà. Interrogativi e percorsi della categoria di testimonianza
di Ezio Prato pagine: 14 € 4,00
Abstract
Lo studio di don Ezio Prato ha il pregio di mettere in evidenza alcune prospettive dischiuse dalla categoria di testimonianza (oggi così importante nella comprensione che la Chiesa ha della propria missione): un’interpretazione non riduttiva della conoscenza umana; una comprensione corretta della trasmissione della rivelazione oltre che della prospettiva dialogica. L’autore, docente di Teologia fondamentale presso la Facoltà teologica di Milano e il Seminario Vescovile di Como, offre qui sia una preziosa occasione di aggiornamento sia alcuni spunti per pensare lo stile testimoniale implicito nell’azione pastorale. Il ‘fuoco’ della ricerca concerne il rapporto fra verità e libertà, senza la cui mediazione non è neppure pensabile una trasmissione della verità. Infatti, «le derive della figura testimoniale da noi segnalate, cioè la dimenticanza del tratto polemico della testimonianza stessa e il modello coercitivo nel quale sfocia il fondamentalismo, concorrono a obliterare il ruolo della libertà e della decisione».
Paolo di Tarso nella storia della Chiesa. Emblema del ritorno alle origini. II
di Saverio Xeres pagine: 14 € 4,00
Abstract
Pubblichiamo qui la seconda parte dell’intervento di don Saverio Xeres dedicato alla recezione della figura di S. Paolo nella storia della Chiesa.Vengono qui desunti i motivi della marginalizzazione dell’Apostolo delle genti durante il Medioevo a favore della figura petrina e la successiva ripresa di interesse da parte dei principali movimenti riformatori, fino alla recente rivalutazione per opera della teologia e del magistero. A conclusione della rivisitazione della storia degli effetti del pensiero di Paolo è dunque possibile affermare che esso ha continuato «a svolgere nella Chiesa quel compito tipicamente “apostolico” ricevuto da Cristo e da lui vissuto con grande intensità e totale coinvolgimento personale: quello di essere “servitore del Vangelo”».
I fedeli laici nella Chiesa. La testimonianza e la riflessione di Giuseppe Lazzati
di Giorgio Mazzola pagine: 9 € 4,00
Abstract
Pubblichiamo volentieri la riflessione proposta da Giorgio Mazzola (presidente dell’istituto secolare Cristo Re) al Consiglio episcopale milanese nel centenario della nascita di Giuseppe Lazzati, personalità di primo piano della Chiesa italiana del '900 nonché Rettore dell’Università Cattolica di Milano. Al di là dell’occasione segnata dall’importante ricorrenza, tornare sulla figura laicale di Lazzati offre l’opportunità di riprendere il tema del laicato da una prospettiva particolare e poco frequentata, quella ‘spirituale’, attenta soprattutto a cogliere la sua presenza nella Chiesa a partire dalla contemplazione del mistero di Dio e della sua incarnazione. Radicata in questa profondità l’esistenza laicale può così dispiegarsi evangelicamente come servizio, nella consapevolezza che il tutto della vita credente si realizza nella ‘normalità’ dello svolgere ‘bene’ i compiti ai quali si è chiamati dalla vita.
La visibile, gioiosa, fraternità della Chiesa. Spunti dai «Promessi Sposi»
di Alberto Carrara pagine: 11 € 4,00
Abstract
Molti e suggestivi sono gli spunti di riflessione che I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni offrono anche alla sensibilità pastorale. L’attenzione di don Alberto Carrara, parroco della diocesi di Bergamo, si concentra in questa nota sul personaggio dell’Innominato, protagonista della parte finale del capitolo XXI. Il passaggio che lì si delinea, dal mondo individuale e solitario dell’Innominato al mondo festoso e comunitario della gente che va per riunirsi attorno al cardinale Federigo, viene letto in continua risonanza con immagini evangeliche che ben esplicitano la ricchezza teologica e antropologica della narrazione manzoniana. Il testo letterario diventa così «lo splendido pretesto per un gioco in cui è possibile passare a diversi sensi che non negano la sua bellezza ma, al contrario, partono da essa per rilanciare altri possibili, affascinanti significati». Queste pagine manzoniane invitano a una comprensione non scontata dell’incontro con la Chiesa in termini di superamento della solitudine esistenziale e di scoperta di una comunità amicale e festante.
Permalink per :

Pinterest