Il tuo browser non supporta JavaScript!

LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 1

digital LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 1
Fascicolo digitale
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo 1 - 2009
titolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2009 - 1
editore Vita e Pensiero
formato Fascicolo digitale | Pdf

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Sommario

EDITORIALE: Parlare a Dio con le parole della Bibbia
pagine: 2 Scarica
Cristianesimo germinale. Esperienza giovanile e accompagnamento alla fede
di Severino Pagani pagine: 18 € 4,00
Abstract
La fatica di trasmettere la fede alle nuove generazioni induce talvolta a pensare che i giovani oggi siano ineluttabilmente estranei e insensibili al cristianesimo. Non è di questo parere mons. Severino Pagani, vicario episcopale per la Pastorale giovanile della diocesi di Milano. La riflessione che qui pubblichiamo sottolinea infatti l’attualità del Vangelo e la sua capacità di parlare oggi, suscitando sorprendenti percorsi di fede e carità. La convinzione è sostenuta da un’approfondita analisi dei caratteri peculiari – culturali e psicologici – di questa generazione di giovani e, soprattutto, da una cordialità piena di empatia. Il discorso qui sviluppato offre preziosi suggerimenti per accostarsi realmente ai giovani, dedicando loro un’attenzione pastorale che, ponendosi su una corretta lunghezza d’onda, permetta una reale comunicazione, e quindi l’annuncio del Vangelo. Il saggio, che propone le coordinate essenziali di un efficace accompagnamento dei giovani alla fede, è stato preparato in occasione di una giornata di studio del Centro di Spiritualità della Facoltà teologica di Milano nello scorso gennaio 2008; verrà prossimamente pubblicato per i tipi dell’editrice Glossa.
Il coraggio di Paolo VI. Chiesa e modernità: l’attenzione di tutta una vita
di Giselda Adornato pagine: 17 € 4,00
Abstract
«Paolo VI ha dunque aperto un varco culturale per la Chiesa nel raffronto con la modernità...»: così conclude il suo saggio Giselda Adornato, collaboratrice dell’Istituto Paolo VI di Brescia ed esperta studiosa della vita di Giovanni Battista Montini. Le pagine che seguono documentano accuratamente la costante attenzione che Montini dedicò in tutte le stagioni della vita alla ricerca di un rapporto fecondo con la modernità. Un interesse per molti aspetti profetico, che si estese a numerosi campi: dalle diverse espressioni della cultura (letteratura, filosofia, arte) al mondo del lavoro, dalla politica nazionale e internazionale all’ecumenismo e alla mondialità. Ricostruendo le tappe della sua vita, lo studio mostra l’ispirazione e lo stile di un dialogo con la modernità di grande valore e di indubbia attualità.
La fede del prete. Un tema rimosso?
di Antonio Torresin pagine: 11 € 4,00
Abstract
«Non è scontato che i preti parlino della loro fede, e parlino tra di loro nella fede. [...] Questa comunicazione troverà luoghi e tempi differenti ma rimane una necessità per la fede del prete: una fede che non si racconta, non prende parola, muta, alla fine rischia di morire; e vale anche per un prete». Queste parole di don Antonio Torresin, presbitero della diocesi di Milano, ben delineano la centralità del tema trattato, che mira al cuore della spiritualità sacerdotale. A volte ciò che appare scontato rischia addirittura di venir dimenticato. Così è per la fede del prete. Il merito di questo articolo è proprio quello di affrontare un tema difficile con discrezione e coraggio, anzitutto inquadrandolo nella storia della spiritualità sacerdotale, interpretandolo poi alla luce dell’attuale teologia della fede, infine declinandolo concretamente e suggestivamente secondo la prospettiva del racconto lucano dei discepoli di Emmaus.
La partecipazione attiva alla liturgia e l’efficacia dei sacramenti
di Enrico Mazza pagine: 17 € 4,00
Abstract
La questione della ‘partecipazione attiva’ è legata a una problematica teologico-liturgica centrale, quella dell’efficacia del sacramento. Infatti l’impostazione teologica del Vaticano II, in sintonia con quella agostiniana, lega la fruttuosità della celebrazione sacramentale alla partecipazione attiva e quindi: «dato che il sacramento è partecipazione dell’evento di salvezza, chi partecipa al sacramento partecipa alla salvezza. L’evento salvifico – non in se stesso, ma in tanto in quanto i fedeli vi partecipano nel rito – è la grazia del sacramento». Don Enrico Mazza, membro della redazione e docente di Storia della liturgia all’Università Cattolica di Milano, ripercorre pazientemente lo sviluppo di questa categoria dalla Inter sollicitudines (1903) al Vaticano II, quando, nella Sacrosanctum Concilium, acquisisce un rilievo centrale ponendo le basi per una più profonda trattazione della causalità sacramentale.
«In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini». Un cammino spirituale
di Felice Scalia pagine: 10 € 4,00
Abstract
Nella sequenza dei contributi dedicati all’importanza di un testo nell’esistenza sacerdotale, quello che qui ospitiamo si caratterizza per i toni vibranti della ricerca di un’intera vita. Con spirito di condivisione e apertura p. Felice Scalia s.j., docente all’Istituto Superiore di scienze umane e religiose di Messina, narra come un versetto dell’evangelo di Giovanni (1,6) l’abbia guidato nel corso della sua esistenza orientandolo infallibilmente verso il «Dio della vita». Si tratta di una testimonianza appassionata, battagliera, con inevitabili cenni autobiografici, che descrive realisticamente come ancor oggi la Parola possa irrompere nella vita, anche al prezzo di un inevitabile scompiglio.

Pinterest