Il tuo browser non supporta JavaScript!

«Appesa a Dio l’anima mia». Sal 131: nascere e risorgere nella vita cristiana

novitàdigital «Appesa a Dio l’anima mia».
Sal 131: nascere e risorgere nella vita cristiana
Articolo
rivista LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO
fascicolo LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2019 - 5
titolo «Appesa a Dio l’anima mia». Sal 131: nascere e risorgere nella vita cristiana
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 06-2019
€ 3,60

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

«Attenzione! – scrive Isacco, monaco siriaco del VII secolo – Non dobbiamo pensare che i Salmi siano il frutto – bensì la radice!». L’icastica affermazione lascia intravvedere la potente vitalità che il Salterio sa mettere in movimento, assorbire dalla terra e far fluire nell’esperienza di fede del lettore. Proprio questo dinamismo illustra l’intensa e profonda meditazione che madre Maria Ignazia Angelini OSB, già badessa del monastero benedettino di Viboldone (Milano), ha tenuto nella scorsa quaresima nella basilica di S. Ambrogio a Milano, e che qui riproduciamo. Intervento prezioso perché non proposto al modo di chi sa, ma dal punto di vista testimoniale di chi nella salmodia vive il ritmo dei giorni, e vivendone percepisce con forza che l’anima ne riceve forma. Entrare nella semplice trama del Sal 131, il terzultimo dei salmi graduali, significa accedere al «nucleo infuocato della conversione cristiana», avviarsi alla comprensione ‘radicale’ della «adultità nel credere, della faticosa gestazione dell’uomo nuovo. Lontano dalle “alture” del mondo».